Completata la ricapitalizzazione e nominato il nuovo CDA

CANEPA SPA: COMPLETATA LA RICAPITALIZZAZIONE E NOMINATO IL NUOVO CDA


10 Novembre 2021
Ha un valore complessivo di 18 milioni di euro il piano finanziario a favore della Canepa spa, sottoscritto da
Muzinich&Co. SGR con 8 milioni di euro con il fondo AZ ELTIF Capital Solutions (nato dalla partenership tra
Muzinich & Co e Azimut), 6 milioni di euro da Invitalia (tramite il fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali
e la prosecuzione dell’attività d’impresa, previsto dal ‘art. 43 del Decreto Rilancio) e 4 milioni da Michele
Canepa che resta il maggior azionista singolo della società.


L’operazione, volta all’uscita anticipata dal concordato preventivo e al rilancio dell’attività, consente all’azienda
di superare la crisi, iniziata nel 2020 in tutto il settore tessile, e prevede entro febbraio 2022 la chiusura del
Concordato di continuità.


È stato nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione e il Presidente, l’Ing. Paolo Alberto De Angelis di Invitalia
che ha sottolineato come questa sia la prima pratica di ristrutturazione portata a compimento.
Il nuovo Amministratore Delegato è la Dott.ssa Virginia Filippi, con una notevole esperienza in operazioni di
turnaround, sviluppo e ristrutturazione di società. Saranno affiancati da un consigliere in rappresentanza di
Invitalia, due consiglieri in rappresentanza del fondo Muzinich e, oltre a Michele Canepa, un consigliere in
rappresentanza dell’azionista Canepa.


Tutti gli investitori hanno il comune obiettivo di affiancare aziende sane, in difficoltà temporanea, che attraverso
un’iniezione di nuova finanza possano essere rilanciate. In particolare, il Fondo di Salvaguardia del Decreto
Rilancio, è nato per tutelare realtà storiche del Made in Italy garantendo continuità d’impresa e salvaguardando
l’occupazione.


Anche Muzinich&Co. e Azimut hanno politiche di recupero degli investimenti con una prospettiva di 6/7 anni,
quindi non a breve termine, per accompagnare l’azienda ad un totale ritorno alla redditività che possa permettere
il rimborso del debito.


L’aggregazione voluta da Michele Canepa, per il rilancio dell’ azienda, non è quindi casuale ma mirata al coinvolgimento
di partner interessati alla nuova valorizzazione del Gruppo.


Canepa, storica azienda tessile conosciuta nel mondo per la produzione di tessuti d’alta gamma, è stata
selezionata dagli investitori per le sue caratteristiche distintive legate al suo valore storico (il suo archivio con
più di 15.000 volumi di tessuti è un patrimonio di enorme valore), per la sua innovativa capacità tecnologica
unita alle preziose competenze artigianali e per le sue grandi potenzialità di sviluppo.


Come ha commentato il nuovo Amministratore Delegato, la Dott.ssa Virgina Filippi, l’intervento dei partners,
con il rafforzamento finanziario e l’aumento di capitale, permetterà la realizzazione di una strategia di investimenti
a favore della sostenibilità, punto di forza dell’azienda; dell’innovazione digitale e del rafforzamento
delle relazioni con i grandi clienti internazionali che da sempre si appoggiano a Canepa per lo sviluppo creativo
delle collezioni.


Il closing di quest’operazione rappresenta un segnale importante che, oltre a fornire una risposta concreta
al Made in Italy, accende i riflettori sulla necessità della sinergia tra capitali privati e fondi pubblici al servizio
dell’economia, dello sviluppo e del sostegno al lavoro.

Azienda