Chiusura aziendale temporanea

Vedi la comunicazione

Canepa partecipa a WSM Fashionreboot

Canepa partecipa a WSM Fashionreboot, il primo evento interamente dedicato a sostenibilità e innovazione nella moda

Un progetto di collaborazione e reale sinergia tra istituzioni, i più importanti player del sistema moda e della sostenibilità

Milano, 11/12 Gennaio - Canepa, tra i leader mondiali nella tessitura serica di fascia alta a cui affianca la produzione di tessuti pregiati di altre fibre naturali come il cashmere, la lana, il cotone, il lino e la canapa, sviluppando inoltre linee di accessori e abbigliamento, sarà protagonista a WSM FASHIONREBOOT, evento che si terrà durante WHITE a Milano, realizzato grazie al supporto di MISE e ICE Agenzia, alla partnership con Confartigianato Imprese e con il patrocinio del comune di Milano.

Si tratta del primo evento dedicato all’innovazione sostenibile e al fashion design, con lo scopo di fare da ponte tra la cultura della sostenibilità, il mercato e il pubblico finale e Canepa è stata selezionata proprio per la sua sensibilità green insieme ad altre aziende tessili, fashion labels, designer di ricerca e start up innovative. L’azienda è molto attenta alla salvaguardia del pianeta nella convinzione che inquinare sempre meno sia un dovere di tutti che va tramandato alle generazioni future, per questo, ha aderito nel 2011, come prima impresa tessile al mondo, alla campagna Detox di Greenpeace, per una supply chain della moda trasparente e libera da sostanze tossiche.

Coerentemente al suo impegno per una moda sostenibile, attraverso il dipartimento di ricerca e sviluppo CanepaEvolution, l’azienda ha ideato e realizzato brevetti che consentono, durante la lavorazione dei filati, di ridurre notevolmente l’utilizzo di acqua e le emissioni di CO2, con grande risparmio di energia. Il brevetto SaveTheWater Kitotex, realizzato con il CNR di Biella e con il Politecnico di Milano, consente di eliminare l’utilizzo di microplastiche grazie al chitosano, sostanza atossica e biodegradabile che non inquina e consente di risparmiare il 95% di acqua e il 40% di CO2 e di energia. Candiani Denim, che produce jeans per i più noti brand della moda, e partecipa all’evento, ha subito adottato il brevetto e grazie a Kitotex può dire di avere un jeans ecosostenibile.

Inoltre, gestendo la filiera di produzione completa, Canepa può garantire il controllo totale di tutti i passaggi e l’assoluta tracciabilità di tutti i suoi tessuti come da certificazione Tracebility&Fashion, con sorveglianza periodica, per i prodotti e le linee produttive, emessa da Unionfiliere.

All’inizio del 2018 il marchio Canepa ha altresì ottenuto la certificazione Serico, che certifica l’assenza di sostanze chimiche pericolose e la conformità alla lista MRSL Manufacturing Restricted Substances List, e la certificazione GOTS (Global Organic Textile Standard) per il cotone, il più importante standard per la produzione sostenibile d’indumenti e prodotti tessili realizzati con fibre naturali da agricoltura biologica.

Oltre al suo impegno green, l’azienda Canepa si contraddistingue per le capacità creative e le competenze tecniche produttive più avanzate. I suoi reparti creativi realizzano ogni anno più di 25mila disegni originali di prodotto suddivisi per le varie collezioni: i tessuti di abbigliamento donna e uomo, la sciarperia, la cravatteria e i tessuti per l’arredamento. Nonostante il supporto della tecnologia, molti designer dell’azienda lavorano ancora a mano, dando vita a disegni unici e originali. Con la sua divisione tessuti e abbigliamento Canepa è uno dei punti di riferimento per i grandi stilisti internazionali. Il dialogo, unito al continuo rapporto di collaborazione con i designer, i marchi del retail e dello sportswear, dà vita alla creazione di prodotti che portano allo sviluppo di nuove composizioni di tessuto, di nuovi colori e disegni, ideati per soddisfare le richieste di un mercato sempre più esigente.

La costante ricerca e sperimentazione sulla varietà di fibre permette a Canepa di esplorare in tempi rapidi soluzioni inedite con innovativi effetti stilistici e di sensorialità relativa al tessuto, garantendo sempre risultati eccellenti. Stilisti e confezionisti possono, quindi, contare su una capacità produttiva che unisce, all’efficienza delle procedure collaudate, la capacità di sviluppare gli input creativi realizzando disegni e prodotti su richiesta.

Durante il 2020 il dipartimento CanepaEvolution continuerà a lavorare su nuovi brevetti, in particolare sul riciclo e sull’economia circolare, con un progetto complesso per riciclare le fibre desuete, i tessuti inutilizzati e agli abiti dismessi, perché la salvaguardia dell’ambiente è ormai un’urgenza e Canepa ne ha fatto la sua mission.

Sostenibilità, Azienda